Migliorare l’occupabilità dei giovani: un’indagine basata sulle soft-skills

Introduzione

Nell’attuale mercato del lovoro, i giovani in cerca di lavoro devono affrontare numerose sfide e opportunità. Nell’ambito del progetto Scale-up, finanziato dal programma Erasmus+ nell’ambito di partenariati di cooperazione di piccola scala, è stata condotta un’indagine per comprendere meglio il rapporto tra i giovani e il mercato del lavoro, nonché le competenze trasversali più ricercate dai datori di lavoro.

Promuovendo una migliore comprensione delle competenze e delle qualifiche necessarie per l’attuale mercato del lavoro, l’indagine mira a colmare il divario tra istruzione e occupazione, migliorando le prospettive dei giovani in cerca di lavoro in Spagna, Italia e Lituania.

A tal fine, sono stati svolti 2 sondaggi, uno rivolto a giovani in cerca di lavoro, l’altro alle aziende. I sondaggi evidenziano aspetti chiave dell’occupabilità dei giovani, sottolineando l’importanza dello sviluppo delle competenze, dell’istruzione e dell’adattabilità per allinearsi alle richieste del mercato del lavoro.

Ora è disponibile un’infografica che mostra i risultati in modo più accessibile.

Sondaggio per chi cerca lavoro

Il sondaggio è stato somministrato a 64 giovani provenienti da Italia, Lituania e Spagna. Ha coinvolto più donne (67%) che uomini (33%) e la maggior parte di loro (56%) aveva conseguito una laurea nel periodo dell’indagine. Questo elevato livello di istruzione si coniuga in una gamma diversificata di settori, tra cui l’amministrazione aziendale, le scienze sociali, la comunicazione e le tecnologie dell’informazione.

Esperienze lavorative precedenti

Una maggioranza significativa (78,13%) degli intervistati ha avuto precedenti esperienze lavorative. I loro ruoli lavorativi vanno da posizioni di base a ruoli manageriali e professionali, con una durata che varia da meno di un anno a oltre cinque anni. Ciononostante, gran parte delle persone in cerca di lavoro (68,74%) è attualmente alla ricerca di posizioni manageriali o professionali, il che riflette i loro livelli di istruzione e le loro aspirazioni più elevate.

Capacità e competenze chiave

I giovani in cerca di lavoro hanno valutato le proprie competenze su una scala da 1 a 7, rivelando i punti di forza e le aree di miglioramento:

  • Punteggi elevati: Adattabilità (6,16), Apprendimento rapido (6,14), Iniziativa (6,02), Creatività (6,10).
  • Punteggi bassi: Competenza ed esperienza specifiche (4,92), Lavoro di squadra (5,31)

Questi risultati indicano una forte enfasi sull’adattabilità e sull’agilità di apprendimento tra i giovani in cerca di lavoro, anche se le competenze specifiche e il lavoro di squadra devono essere migliorati.

Sondaggio per le aziende

L’indagine per le aziende ha coinvolto 49 imprese di Italia, Lituania e Spagna. Ha evidenziato le caratteristiche chiave che i datori di lavoro cercano nelle potenziali assunzioni:

  • Competenze principali per manager/specialisti: Problem Solving (9,18), Conoscenze tecniche (9,00), Capacità decisionale (8,86)
  • Competenze principali per Amministrazione/Servizi: Adattabilità (8,54), Conoscenze tecniche (8,32)

Si noti come competenze quali quelle tecnico-digitali e la creatività siano state meno enfatizzate per i ruoli di maggiore responsabilità, indicando una potenziale area di sviluppo delle competenze tra le persone in cerca di lavoro.

Dai sondaggi alla pratica

Confrontando i risultati delle due indagini, sono stati identificati sia i punti in comune che le differenze rilevanti tra le persone in cerca di lavoro e le aziende. In particolare, si è deciso di concentrarsi su quelle soft-skill particolarmente richieste dalle aziende, ma che avevano ricevuto punteggi bassi dalle persone in cerca di lavoro. L’obiettivo era quello di dare ai giovani l’opportunità di migliorare le competenze specifiche per aumentare le loro possibilità sul mercato del lavoro.

Questo processo di analisi ha portato all’identificazione di quattro soft-skill, che sono state poi al centro del corso di formazione online del progetto: competenze emotive, pensiero critico e problem solving, competenze digitali e competenze di leadership. I contenuti dei 4 moduli sono stati riassunti in 4 toolkit.

Leggi anche

Evento conclusivo del progetto SCALE-UP per l’occupazione giovanile

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati