servizio civile universale

Il Servizio Civile: un’opportunità di crescita e guadagno per i giovani

Introduzione

In questo articolo parleremo delle motivazioni che spingono, ogni anno, molti giovani ad iscriversi al bando del servizio civile universale. Troverai le informazioni necessarie per poter prendere in considerazione questa preziosa opportunità di crescita personale e professionale.

Chi può svolgere il Servizio Civile 

L’età è il primo fondamentale requisito per iscriversi al bando nazionale. Per partecipare è necessario aver compiuto 18 anni e non aver superato i 28 anni. Oltre all’età, il sito del Dipartimento delle Politiche Giovanili e Servizio Civile specifica che possono fare domanda lƏ cittadinƏ italianƏ o di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea ovvero di un Paese extra Unione Europea regolarmente soggiornante in Italia. Tra coloro che invece non possono iscriversi al bando vi sono i corpi militari, le forze di polizia e le persone che hanno riportato una condanna in Italia o all’estero. Queste sono le condizioni base da cui partire per prendere in considerazione l’opportunità del Servizio Civile. Ad esse, in base al progetto scelto, si aggiungo gli altri eventuali requisiti.

Una persona può svolgere il servizio civile solamente una volta nella vita. Ma l’ottima notizia è che se hai già svolto il Servizio Civile con Garanzia Giovani o Corpi Civili di Pace potrai ripresentare la tua domanda!

Per maggiori dettagli sui requisiti d’ammissione è sempre consigliato leggere attentamente il bando poiché ogni anno potrebbe subire modifiche.

Cos’è il Servizio Civile 

Il Servizio Civile ha una lunga storia tribolata da lotte e conquiste graduali. La data storica da tenere a mente è il 1972 quando viene riconosciuto per la prima volta il diritto d’obiezione di coscienza e quindi di svolgere un servizio alternativo al servizio militare. In quanto alternativo alla leva era anche esso obbligatorio. Solo nel 2001 viene istituito come servizio volontario.
Quindi, chi viene scelto per prestare un “servizio civile” si impegna in un progetto che dura 12 mesi, finalizzato alla difesa non armata e nonviolenta della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni per le comunità e per il territorio.
Per unƏ ragazzƏ il servizio civile può essere un’esperienza unica per sentirsi parte della comunità e aiutare le persone più svantaggiate; è un modo per sviluppare una cittadinanza attiva e contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Inoltre, il servizio civile ha lo scopo di educare e formare lƏ giovani in modo da poterlƏ indirizzare a un percorso lavorativo, e nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Quando e dove si svolge il Servizio Civile

Ogni anno esce il bando sul portale del Dipartimento delle Politiche Giovanili e Servizio Civile e per poter inoltrare la domanda è necessario avere lo SPID. Nel motore di ricerca si può selezionare la regione d’interesse o il paese nel caso si scegliesse di fare l’esperienza all’estero. Il Servizio Civile Universale può essere svolto presso enti, amministrazioni, associazioni umanitarie non governative (ONG) e organizzazioni private senza scopo di lucro o onlus accreditati dallo Stato in uno dei seguenti settori:
• assistenza;
• protezione civile;
• patrimonio ambientale e riqualificazione urbana;
• patrimonio storico, artistico e culturale;
• educazione e promozione culturale e dello sport;
• agricoltura in zona di montagna, agricoltura sociale e biodiversità;
• promozione della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata;
• promozione e tutela dei diritti umani; cooperazione allo sviluppo;
• promozione della cultura italiana all’estero e sostegno alle comunità di italiani all’estero.

Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, occorre consultare la home page del sito dell’ente, dove è pubblicata la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto.

Nota bene: si può scegliere solo un progetto! Perciò concediti del tempo per prendere la tua decisione. Se hai presentato la domanda ma non sei più convintƏ, potrai sempre cancellarla e riformularla dopo 24 ore.

I progetti, come già menzionato, hanno solitamente una durata di 12 mesi. L’orario di servizio è pari a 25 ore settimanali, con un monte ore annuo di 1.145 ore. L* ragazzƏ hanno quindi la possibilità di svolgere il servizio civile mentre studiano o lavorano altrove. Il servizio civile, pur garantendo un salario, non è un rapporto di lavoro subordinato e in quanto tale non comporta la sospensione e la cancellazione dalle liste di collocamento, né tanto meno determina la riduzione della prestazione di disoccupazione.

Conclusione

Perché il Servizio Civile è un’ottima opportunità

Sono molteplici i motivi validi per impegnarsi in un anno di servizio civile:

• Fare volontariato, aiutare il prossimo, quindi lavorare per una nobile causa e al contempo guadagnare! Per coloro che scelgono un progetto in Italia è previsto un assegno mensile di 500 euro. Per i progetti all’estero, oltre a questa somma, viene garantito il vitto e l’alloggio;
Crescere professionalmente, anche perché ogni progetto prevede una formazione generale ed una specifica. La formazione generale è basata sulla conoscenza dei principi che sono alla base del servizio civile universale. La formazione specifica è inerente alla peculiarità del progetto. La durata complessiva della formazione generale e specifica non può essere inferiore a 80 ore;
• Avere del tempo libero per svolgere altre attività;
• Ottenere crediti formativi all’Università per attività prestate nel corso del Servizio civile universale rilevanti per il curriculum degli studi;
• Conoscere persone, fare amicizia con chi ha i tuoi stessi interessi;
• Avere la possibilità di ottenere il lavoro dopo aver prestato il servizio civile;
• Ottenere nuove abilità;
• Ottenere esperienze da inserire nel proprio CV.

Il consiglio finale è quello di selezionare un progetto che sia in linea con i tuoi interessi e con le tue abilità. Non sottovalutare il colloquio perché, soprattutto per i progetti più ambiti, i posti sono sempre limitati. Infine, se il tuo sogno è quello di guadagnarti da vivere lavorando in una ONG all’estero, e hai già fatto per esempio l’esperienza ESC in Humanitarian Aid, il servizio civile universale in un paese in via di sviluppo è ciò che fa per te!

Facci sapere la tua opinione nei commenti e seguici su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle nuove opportunità di volontariato, tirocini, lavoro e studio, e visita il nostro sito per scoprire tutti i progetti disponibili! 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati

Consigli per affrontare lo Shock Culturale

Introduzione Viaggiare è una delle esperienze più affascinanti ed arricchenti che l’essere umano può intraprendere. Tuttavia, dietro questa eccitante avventura, potrebbe celarsi un fenomeno chiamato: